Solo noi abbiamo due traduttori accreditati al Consolato generale d'Italia a Mosca!
Stretta collaborazione pluriennale con l'Ambasciata di Mosca!
Servizi per:
Italia Spagna CSI

Cittadinanza italiana: come richiederla

Per presentare domanda di ottenimento della cittadinanza italiana occorre innanzitutto accertarsi di avere almeno uno dei requisiti necessari. La cittadinanza italiana si ottiene, infatti, in uno dei seguenti casi:

· per nascita: nato da almeno un genitore italiano;

· per nascita sul territorio italiano: nato in Italia da genitori stranieri al compimento dei 18 anni;

· per adozione: minorenne adottato da cittadino italiano;

· per matrimonio;

· per residenza.

Nei primi tre casi l’attribuzione avviene in automatico, ovvero non può essere rifiutata e non occorre presentare domanda. Se, invece, si fa richiesta per matrimonio o per residenza occorre raccogliere una serie di documenti e compilare gli appositi moduli di richiesta.

Il caso più “delicato” è quello di richiesta per matrimonio perché non comporta la necessità di risiedere in Italia. Questo vuol dire che il cittadino straniero può presentare domanda anche dall’estero, presso il Consolato italiano territorialmente competente. Analizziamo quindi quest’ultimo caso.

Il cittadino straniero o apolide, coniugato con cittadino/a italiano/a, può chiedere di acquisire la cittadinanza italiana, se risiede all’estero, dopo 18 mesi dalla data del matrimonio se in presenza di figli nati o adottati dai coniugi, oppure dopo 36 mesi dalla data del matrimonio (se non vi è stato scioglimento, annullamento o cessazione degli effetti civili e se non è in corso la separazione legale).

La domanda deve essere completa di:

  1. marca da bollo da Euro 16,00;
  2. estratto dell’atto di nascita completo di tutte le generalità con l’indicazione della paternità e maternità del richiedente munito di apostille e relativa traduzione autenticata in lingua italiana;
  3. certificati penali del Paese di origine e degli eventuali Paesi terzi di residenza muniti di apostille e relative traduzioni autenticate in lingua italiana;
  4. copia originale della ricevuta del versamento di 200,00 Euro di diritti consolari;
  5. modulo di richiesta debitamente compilato.

    La procedura in sé, come si vede, non è molto complicata; l’importante è preparare con cura i documenti da presentare per evitare di dover tornare più volte allo stesso sportello.

    Pravo i slovo, grazie alla sua pluriennale esperienza e all’accreditamento presso il Consolato Generale d’Italia a Mosca, può aiutarvi nella preparazione dei documenti e della pratica, fornendo consulenza caso per caso. Ad esempio, prima di presentare domanda di cittadinanza italiana per matrimonio, occorre che l’atto di matrimonio sia stato trascritto nel comune di residenza del coniuge italiano; se si presenta domanda in presenza di figli nati o adottati dalla coppia, occorre che l’atto di nascita del/dei minore/minori sia stato trascritto nel comune di residenza del coniuge italiano; occorre che i coniugi abbiano lo stesso indirizzo di residenza, oppure che presentino apposita dichiarazione sostitutiva per spiegare le ragioni del diverso indirizzo di residenza, etc.

    La nostra società può, inoltre, richiedere l’estratto dell’atto di nascita e il certificato di assenza di carichi penali, occuparsi della traduzione in italiano e dell’autentica della traduzione in Consolato.

    Una volta che i documenti sono pronti, occorre che i coniugi si rechino unitamente di persona, previo appuntamento, per la presentazione della domanda e un breve colloquio conoscitivo con il funzionario consolare addetto all’accettazione della domanda.  

    Lavoriamo con
    le persone fisiche e giuridiche.
    Modalita di pagamento:
    Carte bancomat e di credito
    Pagamenti elettronici
    Bonifico bancario
    Pagamento non in contanti
    Pagamento in contanti